Investigazioni private per donazioni, eredità controverse e successioni

Feb 26, 2020Notizie

Testamento donazione e successione: differenze

Il testamento è un atto giuridico mortis causa con il quale si dispone la devoluzione ereditaria di tutti o parte dei propri beni patrimoniali. Essendo un atto post mortem si parla di lascito testamentario. Nel caso di una cessione di parte del proprio patrimonio ante mortem si parla invece di donazione. Sono questioni molto delicate che spesso creano controversie che possono giungere al procedimento contenzioso giudiziario al fine di stabilire la corretta ripartizione patrimoniale. Può succedere, infatti, che venga anche contestata una donazione fatta in vita ad un soggetto terzo se tale donazione danneggia la quota di legittima spettante per legge ai legittimi eredi, per esempio i parenti prossimi che avrebbero la precedenza sull’asse ereditario. Inoltre, le disposizioni testamentarie non sempre esaudiscono tutte le indicazioni per la successione ereditaria. Il diritto ereditario disciplina gli ambiti di rapporti trasmissibili alla morte di un soggetto (patrimoni, diritti reali e azioni). Si parla, quindi, di successione che si apre al momento del decesso di una persona. La successione può essere “a titolo universale” se il successore subentra nella totalità dei diritti e “a titolo particolare” se subentra solo in parte di questi.
L’art. 474 del Codice Civile stabilisce che si possa acquisire l’eredità solo tramite accettazione tacita o dichiarata. Accettare l’eredità non significa solo acquisire i beni del defunto ma anche, per esempio, i suoi debiti.
Spesso, succede, che in caso di donazione o lascito testamentario e infine successione, si creino discordie tra gli eredi che portano sino al giudizio in Tribunale. Si rende, quindi, necessario un intervento mirato al reperimento di documentazione atta a risolvere e stabilire i diritti degli interessati nel caso di eredità controverse.

Il ruolo dell’investigatore in caso di eredità controversa

L’investigatore privato si occuperà di fornire un dossier esaustivo e utilizzabile in tribunale per stabilire:

  • verifica dell’esistenza di un esecutore testamentario;
  • identificazione degli eredi e successori;
  • accertamento dell’esistenza dell’atto di rinuncia o accettazione con beneficio di inventario;
  • verifica dell’esistenza di donazioni fraudolente;
  • indagini specifiche per verificare se ci siano state sottrazioni di beni ereditari in caso di accettazione con beneficio di inventario e successiva rinuncia.

L’investigatore può inoltre supportare l’attività di documentazione necessaria ai creditori per opporsi ad una eventuale rinuncia all’eredità o accettazione con beneficio di inventario in caso di debiti.

Share This
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza su questo web.
Puoi scoprire di più nelle pagine
Cookie Policy
Privacy
Privacy per servizi di informazioni commerciali
Accetto
Rifiuta
Impostazioni
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza su questo web.
Puoi scoprire di più nelle pagine
Cookie Policy
Privacy
Privacy per servizi di informazioni commerciali
Accetto
Rifiuta
Impostazioni