Calano i sinistri e aumentano le frodi alle assicurazioni

Set 1, 2014Notizie

Nel 2013 i sinistri sono diminuiti del 6,5% rispetto all’anno precedente, mentre sono in forte aumento (circa il 15%) le frodi ai danni delle assicurazioni. E’ quanto afferma l’ultima relazione dell’Ivass.  In flessione anche i costi degli incidenti, che nel 2012-2013 sono diminuiti – nelle 21 città analizzata – con una media del 20,5% con la punta massima a Napoli (-33,6%) e quella minima a Bolzano (-2,2%). Sono questi i dati emersi nella prima relazione annuale sull’attività anti-frode dell’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. Il raffronto fra le cifre del contrasto al fenomeno delle frodi assicurative del 2012 e del 2013 fa risaltare come, nonostante i sinistri denunciati l’anno scorso siano diminuiti del 6,5% circa rispetto ai precedenti 12 mesi, si registri un balzo in avanti che sfiora il 15% degli episodi «a rischio frode», precisamente da circa 400 mila ad almeno 460 mila. In forte aumento, inoltre, le querele: nell’arco del 2013, infatti, la crescita è del 30% per fattispecie legate a possibili raggiri «in fase liquidativa», e del 35,5% per particolari casi connessi ad aspetti contrattuali ed antecedenti la stipula dell’accordo. L’importo su base nazionale delle stime sul risparmio conseguito per effetto della lotta alle frodi supera il 3%, passando dai 177,5 milioni di euro del 2012 ai 183,5 milioni nel 2013

Share This
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza su questo web.
Puoi scoprire di più nelle pagine
Cookie Policy
Privacy
Privacy per servizi di informazioni commerciali
Accetto
Rifiuta
Impostazioni
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza su questo web.
Puoi scoprire di più nelle pagine
Cookie Policy
Privacy
Privacy per servizi di informazioni commerciali
Accetto
Rifiuta
Impostazioni