Il controllo del datore di lavoro sulle mail dei dipendenti

Feb 28, 2012Notizie

Con sentenza n. 2722 del 23 febbraio 2012, la Cassazione Civile – sezione lavoro – ha affontato il tema del controllo a distanza e della posta elettronica. Più precisamente ha affrontato la possibilità da parte del datore di lavoro di controllare la posta elettronica del dipendente sospettato di infedeltà e della eventuale possibilità, in caso di comportamento fraudolento, di licenzialo.
Si è trattato quindi della valutazione, non della possibilità indifferenziata delle aziende di controllare le caselle di posta eletronica dei propri dipendenti, del potere del datore di lavoro di verificare “ex post” i sospetti emersi nei confronti del proprio lavoratore. Nella sentenza in esame dunque la Suprema Corte sembra accordare al datore di lavoro, il diritto di effettuare tale verifica sulle mail del lavoratore.

Share This
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza su questo web.
Puoi scoprire di più nelle pagine
Cookie Policy
Privacy
Privacy per servizi di informazioni commerciali
Accetto
Rifiuta
Impostazioni
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza su questo web.
Puoi scoprire di più nelle pagine
Cookie Policy
Privacy
Privacy per servizi di informazioni commerciali
Accetto
Rifiuta
Impostazioni