Prenota un appuntamento in modalità Smart in video conferenza con piattaforma FaceTime, Skype o Whatsapp.

Contattaci via E-mail a info@milanoinvestigazioni.it indicando modalità, giorno e orario.

Chiama Milano Investigazioni per una consulenza gratuita

L’acquisizione di prove digitali o e-evidence nelle investigazioni private

Mar 31, 2023

La normativa sull’acquisizione di prove elettroniche

Nell’era digitale, le prove elettroniche o e-evidence o digital evidence, ovvero le prove raccolte attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali, sono diventate sempre più utilizzate nelle investigazioni private. Le prove digitali possono includere documenti, messaggi di posta elettronica, chat, messaggi di testo, registrazioni audio e video, immagini, metadati e molto altro. In Italia, la Legge n. 48 del 2008 si inserisce in un vuoto normativo in tema di prove informatiche e non solo indica come questo tipo di prove possano essere utilizzate in ambito processuale penalistico ma stabilisce anche le regole per la raccolta, la conservazione e l’utilizzo di prove elettroniche in ambito giudiziario con l’obiettivo di garantire la validità e l’affidabilità delle prove elettroniche e di evitare che vengano manipolate o contraffatte.

Ma l’acquisizione di prove digitali non è solo una questione italiana. A livello europeo, a seguito degli attentati di Bruxelles, i ministri della giustizia e degli affari interni dei Paesi Membri hanno chiesto di migliorare l’accesso alle prove elettroniche per combattere criminalità e terrorismo. Nel 2022 è stato firmato un accordo sulla legislazione diretta ad accelerare l’accesso da parte delle autorità ai dati digitali necessari per indagare e perseguire illeciti penali, indipendentemente dal luogo dove sono situati i dati. Questo accordo europeo ha l’obiettivo di rendere più facile l’acquisizione di prove digitali e di accelerare il processo di giustizia in caso di crimini transfrontalieri. L’ultimo documento di regolamento sull’accesso transfrontaliero alle prove elettroniche è del gennaio 2023.

Leggi anche  Le investigazioni private e il rispetto della privacy

L’utilizzo delle prove digitali nelle investigazioni

Queste leggi e protocolli europei hanno accelerato l’acquisizione e l’utilizzo di prove digitale all’interno dei processi giudiziari. In questo contesto, un investigatore privato può essere di grande aiuto nel fornire prove digitali valide e affidabili in conformità alle leggi vigenti. A tale proposito, abbiamo già visto come oggi si faccia spesso ricorso alla Digital Forensics ossia la scienza forense applicata all’ambito digitale.

Nell’ambito di questo tipo di indagini, è importante che l’investigatore privato si attenga alle prescrizioni relative al trattamento delle particolari categorie di dati personali. In caso di utilizzo di altre persone autorizzate al trattamento dei dati, l’investigatore privato deve fornire specifiche istruzioni in merito alle modalità da seguire e vigilare sulla loro puntuale osservanza delle norme di legge e delle istruzioni impartite. Inoltre, tali soggetti possono accedere solo ai dati strettamente pertinenti alla collaborazione richiesta.

È importante anche che il difensore o il soggetto che ha conferito l’incarico siano informati periodicamente sull’andamento dell’investigazione, al fine di consentire loro di valutare tempestivamente le determinazioni da adottare in merito all’esercizio del diritto in sede giudiziaria o al diritto alla prova. Durante le investigazioni di Digital Forensics è importante che le prove digitali siano manipolate il meno possibile in modo da non invalidarle. È quindi necessario e caldamente consigliato rivolgersi esclusivamente a professionisti dell’investigazione privata qualificati e autorizzati allo svolgimento di indagini di questo tipo.

Potresti essere interessato ad altri contenuti…

Come scegliere un investigatore privato. I nostri consigli

Come scegliere un investigatore privato. I nostri consigli

Se sei alla ricerca di un investigatore privato per investigazioni più o meno complesse, è importante che, prima della ricerca del professionista o dell’agenzia investigativa più adatta, sia fatta un’attenta valutazione delle caratteristiche da considerare per fare la scelta giusta…

Che cosa può fare e cosa non può fare un investigatore privato

Che cosa può fare e cosa non può fare un investigatore privato

Prima di fare ricorso ad un’agenzia investigativa ti sarai certamente chiesto se per le tue esigenze possa esserti d’aiuto il lavoro di un investigatore privato e quali siano i limiti di un’attività investigativa soprattutto nel caso in cui tale attività abbia ripercussione sull’altrui privacy